Ricerca nel sito

Compagnie aeree

Aeroporti





Selezione sulla cartina l'area geografica di tuo interesse

Ricerca aeroporto

Aeroporto di Treviso 
Aeroporti Italia
L'aeroporto di Treviso si trova a 3 km dal centro della città. Dal 1996 l'aeroporto di Treviso è parte del Sistema Aeroportuale di Venezia. L'aeroporto di Treviso, per caratteristiche geografiche, strutturali e operative, è dedicato a voli di tipo regionale, low-cost e charter. Nel 2007 è stata inaugurata la nuova aerostazione di Treviso che ha preso il nome di Aeroporto di Treviso Canova. I passeggeri in transito annualmente hanno superato quota 1.300.000 nel 2006.




Recensioni utenti

Media voti da: 2 utente(i)

Media voti
3.4
Facilità di arrivo
5.0
Servizi interni
3.0
Velocità procedure
2.5
Pulizia
3.0
 

Aggiungi una recensione



0 di 0 persone hanno trovato questa recensione utile

servizi e cortesia, domenica 12 marzo 2017

Autore lucia

Media voti
4.5
Facilità di arrivo
5.0
Servizi interni
5.0
Velocità procedure
4.0
Pulizia
4.0
un buon servizio per i viaggiatori con disabilità, sopratutto cortesia da parte degli assistenti che cercano di venir incontro alle esigenze di noi viaggiatori
Aeroporti
Consigli utili: arrivare sempre con largo anticipo per poter aver un servizio migliore
Trovi utile questa recensione? yes     no

3 di 5 persone hanno trovato questa recensione utile

Scarsa professionalità, marted 28 agosto 2012

Autore lamargheb

Media voti
2.3
Facilità di arrivo
5.0
Servizi interni
1.0
Velocità procedure
1.0
Pulizia
2.0
Volo Treviso-Charleroi 21 Agosto 2012 ore 21:25.
Viene rifiutato l'imbarco a mio marito, cittadino italiano, perché esibisce una carta d'identità emessa dal comune belga, dove siamo residenti.
Apparentemente, la carta d'identità che viene rilasciata ai cittadini comunitari non porta la dicitura "identity card" ma "E card" e la Ryanair non l'accetta. Non discuto le politiche della compagnia aeree in questa sede, ma di sicuro il modo di trattare i passeggeri in difficoltà.
Al controllo del documento e della carta d'imbarco mio marito viene bloccato dalla hostess di terra che, in difficoltà, chiama la responsabile, la quale si rivela oltremodo maleducata e totalmente priva di sensibilità. Continua a ripetere come un disco rotto che non si può partire con un documento non ritenuto valido, e che è responsabilità del passeggero fornirlo. Avrebbe potuto, se non addirittura dimostrare flessibilità, approcciarsi con almeno un minimo di gentilezza, e mascherare un po' meglio la soddisfazione nell'esercitare il suo potere e negare l'imbarco a una persona che si reca nel paese dove risiede e ha degli appuntamenti di lavoro.
Anche alla domanda, ripetuta più volte, "lei cosa consiglia di fare?" ci è sempre stato risposto "non si può viaggiare senza un documento in regola". Il che ci sembrava appurato e, ahimé, indiscutibile.
A prescindere dall'averci trattato come pericolosi clandestini, si è dimostrata totalmente incapace di ascoltare, dote assolutamente fondamentale per lavorare a contatto con il pubblico. Quando finalmente è riuscita a capire il senso della domanda in seguito a una dettagliata parafrasi "normalmente, quando le capita un caso simile, cosa fanno i passeggeri?" la sua risposta è stata: " dovete andare all'autorità competente e richiedere il duplicato del documento. Nel vostro caso, essendo residenti in Belgio, dovete andare al Consolato Belga". Secondo la professionalissima signora, dunque, un cittadino italiano dovrebbe recarsi al consolato del paese in cui risiede? E lei gli ha appena rifiutato l'imbarco perché ha esibito un documento rilasciato dall'autorità competente?
È interessante la capacità di apprendere a memoria il manualetto d'istruzione, senza contestualizzare la regolina e saperla argomentare e assumere un comportamento così indisponente e privo delle più basilari conoscenze.
Trovi utile questa recensione? yes     no


 
< Prec.   Pros. >